Sito ufficiale e blog dello scrittore e giornalista

Donatello Bellomo

Sono nato a Busto Arsizio nel 1953.

Ho lavorato in due banche, una finanziaria, co-organizzato concerti jazz; giornalista professionista, per quindici anni responsabile dei settori Cultura e Spettacoli del gruppo editoriale Athesis.

Ho pubblicato oltre venti titoli con Sperling & Kupfer, Mursia, Longanesi e vinto i premi Tuscania, Gaeta, Circeo. Ho tradotto cinque saggi dal Francese per Sugarco. 

Colleziono dipinti e disegni del Barocco italiano, arte sacra medioevale, icone, maschere sciamaniche africane, bakongo, lettere di Blaise Cendrars e Roger Nimier, foto e cartoline viaggiate di soldati francesi della Grande Guerra. E diari di bordo.

Ascolto da Ildegarda Von Bingen al jazz modale. Non il pop, non il rock, non il mélo. Ho raccolto molto più di quanto riuscirò a leggere – i classici francesi, soprattutto – ascoltare e vedere.

Mi piacciono l’andatura di bolina e al traverso, navigare di notte e timonare gli sloop; ho fatto due completi peripli d’Italia e sono stato scrittore ospite della Louis Vuitton Cup.

Ho sempre avuto cani da caccia femmine e non ho mai sparato un colpo. Se avessi posto, alleverei piccioni viaggiatori. Ma sto benissimo anche con i canarini gialli e con le rondini che nidificano sopra la terrazza.

Ultima pubblicazione

Céline. La centounesima notte

Dall’alba al tramonto in una domenica di pioggia, su un gomito di terra, alto quel tanto che basta per essere fuori da Parigi.

Questa cronaca di un giorno è la storia di una vita, raccontata da me che sono di parte. Il mio omaggio a Céline e al suo mondo convulso di coscienze incendiate e di pagine irripetibili.

Pubblicazioni

Elenco completo

Principali pubblicazioni:

  • Gli occhi bianchi di Pippo (poesie); edito da Rebellato, 1985; vincitore del premio Ungaretti 1985
  • Sextet-Sei racconti americani (racconti); edito da Arcoboan Film,  1985
  • Il posto di mezzo (racconti); edito da Arca,  1991
  • La notte in cui le farfalle volarono indietro (romanzo); edito da Capobianco, 1993
  • L’uomo che cavalcava un sogno (romanzo); edito da Sperling & Kupfer,  1996 in cartonato – 1999 in edizione Superbesteller
  • La Settima Onda (romanzo); edito da Sperling & Kupfer, 1998 in cartonato – 2002 in edizione Superbesteller;  vincitore dei premi Gaeta – Libro per L’estate,  Premio Tuscania; inserito da una giuria internazionale tra i cento migliori romanzi di mare
  • L’ultima notte sul Normandie (romanzo);  edito da Sperling & Kupfer, 1999 in cartonato – 2002 in edizione Superbestseller
  • Prigionieri dell’Oceano (romanzo); edito da Sperling & Kupfer, 2002 in cartonato
  • L’uomo del Cargo (romanzo); edito da Mursia, 2005 in cartonato, 3 edizioni; finalista al Premio Sanremo
  • La donna della Tempesta (romanzo); edito da Mursia, 2006 in cartonato; finalista al Premio Sanremo
  • Mare Notte (romanzo); edito da Mursia, 2008 in cartonato
  • Undici lettere all’Ammiraglio; edito da Mursia, 2010 in cartonato; vincitore del Premio Circeo 2011
  • La Settima Onda; riedito da Mursia, 2011 in brossura
  • Titanic. L’altra storia; edito da Mursia, 2012 in brossura, terza ristampa a quattro mesi dall’uscita
  • Il tesoro degli abissi (con Enrico Cappelletti); edito da Longanesi, 2013
  • Céline. La centounesima notte; edito da Il Cerchio,  2021


Altre pubblicazioni:

  • Viaggiatori degli abissi, con Fabio Vitale (subacquea); edito da Arca, 1990 in cartonato
  • Dizionario del mondo subacqueo, con Fabio Vitale; edito da Sugarco, 1993 in cartonato
  • Tra cielo e terra (testi su foto di Roberto Merlo);  edito da Tormena, 2002 in grande formato, tradotto in 6 lingue
  • Verona dal cielo (testi su foto di Roberto Merlo) 2002
  • Al di là dell’acqua (testo su foto di Massimiliano Camellini); edito da Greta’s Books, 2017


Traduzioni dal francese:

  • L’Artifice di Guy Scarpetta (Sugarco);
  • La guerre des Images di Serge Gruzinski (Sugarco);
  • Hermann Hesse le Magicien di Madeleine Sénès (Sugarco);
  • Chernobyl di Victorjy Medvedev (Sugarco);
  • Kazimir Malevic, il Padre del Suprematismo (Olograph)

Non ho paura della morte. Ho paura del tempo.

Mi piace pensare di potermelo scegliere, l’al di là. Non ho dubbi. Per me il Paradiso è una bolina infinita in una luce dorata.

L’incognita è se davvero esiste e se ci andrò. Di bolina…

Andare a vela è controllare le forze antagoniste, fino all’equilibrio perfetto, la magnifica ossessione di un direttore d’orchestra. 

Le emozioni contano più di tutto, l’armonia è l’emozione totale.

Amo le mie ossessioni. Non mi permettono alibi.

Blog

Il volto del mistral

Pare che l’attore francese Philippe Leroy sia morto a 94 anni. Ma potrebbe essere un coup de theatre, l’ennesimo della sua ottava vita, perché ne aveva una più dei gatti.